Ansia e adolescenti: quando rischia di diventare un problema e cosa fare

Share Button

Molto spesso i ragazzi e le ragazze provano una certa dose di ansia.

L’ansia è in realtà una normale reazione allo stress e, a volte, aiuta gli adolescenti ad affrontare situazioni tese o travolgenti. Per molti adolescenti, cose normalmente gestibili per un adulto come parlare in pubblico, gli esami, importanti competizioni sportive o anche uscire per un appuntamento amoroso possono causare sentimenti di apprensione e disagio. Può anche verificarsi, a livello di manifestazione fisica, un aumento del battito cardiaco o eccessiva sudorazione. È così che il cervello risponde a sentimenti ansiosi.

Per alcuni adolescenti, tuttavia, l’ansia può andare oltre questi sintomi tipici ed influenzare negativamente le amicizie e le relazioni familiari, la partecipazione alle attività extrascolastiche e persino gli impegni scolastici.

Quando i sentimenti di ansia interferiscono con la normale vita quotidiana, deve essere considerata l’ipotesi di un disturbo d’ansia.

Alcune statistiche americane (in particolare quelle del National Institute of Mental Health) stimano che circa il 25% degli adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni ha un disturbo d’ansia e circa il 6% ha un grave disturbo d’ansia.

Dato che gli adolescenti sperimentano un’ampia varietà di cambiamenti fisici ed emotivi legati alla crescita, un disturbo d’ansia può essere difficile da individuare.

Molti segnali possono essere confusi con i normali “travagli” adolescenziali o essere etichettate come “legate agli ormoni”.

Per queste ragioni è importante osservare dei “segni nascosti di ansia” nei tuoi ragazzi. Ecco quali.

Cambiamenti emotivi

Mentre alcuni adolescenti ansiosi esprimono sentimenti di preoccupazione pervasiva ed evidente, altri sperimentano sottili cambiamenti emotivi come:

  • Sensazione “digitato”
  • Sensazione al limite
  • Irritabilità
  • Difficoltà di concentrazione
  • Irrequietezza
  • Esplosioni inspiegabili

Cambiamenti sociali

L’ansia può influenzare negativamente le amicizie. Se un adolescente improvvisamente evita le sue attività preferite o smette di fare piani con gli amici probabilmente è il caso di prestare attenzione. Si potrebbe notare infatti che l’adolescente tende a:

  • Evitare le interazioni sociali con i soliti amici
  • Evitare le attività extrascolastiche
  • Isolarsi dal gruppo di pari e a trascorrere più tempo da solo

Cambiamenti fisici

I disturbi d’ansia possono avere anche manifestazioni fisiche, pertanto è opportuno osservare che, quanto segue, non si manifesti troppo frequentemente:

  • mal di testa ed emicranie
  • Problemi gastrointestinali
  • Dolori inspiegabili
  • Affaticamento eccessivo
  • Cambiamenti nelle abitudini alimentari

Disturbi del sonno

Si raccomanda agli adolescenti tra i 13 ei 18 anni di dormire da 8 a 10 ore per notte. I pediatri consigliano inoltre di spegnere gli schermi 30 minuti prima di andare a dormire e di rimuovere tutta l’elettronica dalla camera da letto.

Non è un grande segreto che le richieste di compiti a casa, il cambiamento della struttura del cervello, le attività extracurricolari e il tempo di schermatura possono decurtare  la necessaria quantità di sonno (abbiamo parlato dei disturbi del sonno QUI, dacci un’occhiata se ti interessa il tema!). Pertanto, può essere difficile sapere se la fatica è un “prodotto” dell’ansia o di altri fattori. Quindi ecco cosa bisogna osservare:

  • Difficoltà ad addormentarsi
  • Difficoltà a rimanere addormentato
  • Incubi frequenti
  • Non sentirsi riposati dopo il sonno

Scarsa prestazione scolastica

Dato che l’ansia può influenzare tutto, dalle abitudini di sonno alle abitudini alimentari non dovrebbe sorprendere che ci siano delle significative ripercussioni anche a scuola. Evitare la scuola, aumentare i giorni di malattia e la difficoltà a “tenere il passo” sono spesso dei sintomi. Quindi prestare attenzione a questi cambiamenti:

  • Calo significativo dei voti 
  • Sensazione di sentirsi sopraffatti dal carico di lavoro
  • difficoltà a concentrarsi su compiti a casa più del solito

Sintomi tipo attacchi di panico

Non tutti gli adolescenti ansiosi sperimentano attacchi di panico, e alcuni sperimentano lievi sintomi di panico senza giungere ad un attacco di panico completo. Ecco alcune dei sintomi più comuni tra le persone con disturbi d’ansia:

  • Battito cardiaco accelerato
  • Sudorazione e tremore
  • Vertigini
  • Stomaco sconvolto
  • Respirazione difficoltosa
  • Dolore al petto
  • Sentirsi come se stesse morendo
  • Sentirsi come se stesse “impazzendo”
  • Intorpidimento o formicolio alle braccia e alle gambe

Se i “tuoi” adolescenti sembrano essere alle prese con l’ansia e questa rischia di influenzare la scuola, le amicizie, i rapporti famigliari o la vita quotidiana allora è probabile che serva l’intervento di un professionista poiché

L’ansia è curabile e la maggior parte degli adolescenti può imparare a gestire in maniera sana la propria.

 

Quindi potrebbe non essere davvero il caso di trascurare queste situazioni.

Se pensi di avere bisogno di un consulto (eventualmente anche online) contattami: ti posso aiutare.

Tel. 0373 966 456
Cell. 338 655 33 28 (anche Whatsapp o SMS)