Svapo e sigarette elettroniche: cosa succede al cervello?

Share Button

Le sigarette elettroniche sono state pubblicizzate come “più sane delle sigarette reali”, ma cosa fanno al cervello?

Lo svapo è legato a problemi di memoria, concentrazione e decisioni, scoperte da nuove ricerche.
Sebbene le sigarette elettroniche siano state pubblicizzate come “più sane delle sigarette reali”, possono produrre una nebbia mentale oltre q quella letterale.
I vapers corrono tre o quattro volte il rischio di sperimentare una nebbia mentale rispetto a coloro che non hanno mai usato le sigarette elettroniche, ha rivelato uno studio.
La dott.ssa Dongmei Li, coautrice dello studio, ha dichiarato:

I nostri studi si aggiungono alla crescente evidenza che lo svapo non dovrebbe essere considerato un’alternativa sicura al fumo di tabacco

I risultati provengono da due importanti indagini che hanno coinvolto quasi un milione di persone.
I sondaggi hanno chiesto alle persone le loro abitudini di svapo e eventuali problemi di attenzione, memoria e concentrazione.
Entrambi gli studi hanno scoperto che lo svapo era collegato a maggiori problemi connessi alla funzione mentale: inoltre fumare sigarette normali e svapare era collegato ai problemi maggiori.
Lo studio ha anche scoperto che lo svapo è più fortemente legato alla nebbia mentale se iniziato prima dei 14 anni.
Più di un quarto degli studenti delle scuole superiori ha utilizzato le sigarette elettroniche nel 2019.
Il numero di giovani che svapano è di particolare preoccupazione, ha detto il la dott.ssa Li:

“Con il recente aumento dello svapo adolescenziale, questo è molto preoccupante e suggerisce che dobbiamo intervenire anche prima. I programmi di prevenzione che iniziano alle scuole medie o superiori potrebbero effettivamente essere troppo tardi”

L’adolescenza è un periodo critico per lo sviluppo del cervello, scrivono gli autori dello studio:

“Durante l’adolescenza, il cervello è ancora in via di sviluppo ed è vulnerabile ai neurotossici come la nicotina. Precedenti studi sugli effetti cognitivi della nicotina hanno scoperto che l’esposizione precoce alla nicotina potrebbe avere un impatto sullo sviluppo del cervello nei giovani e portare a deficit cognitivi in ​​età avanzata “

Sebbene le sigarette elettroniche forniscano meno composti pericolosi, forniscono tanta o più nicotina. Gli autori dello studio scrivono:

“Negli ultimi anni, l’uso di sigarette elettroniche è aumentato notevolmente e le sigarette elettroniche sono diventate il prodotto del tabacco più utilizzato tra i giovani. Nel 2019, circa il 27,5% degli studenti delle scuole superiori e il 10,5% degli studenti delle scuole medie hanno riferito di aver utilizzato sigarette elettroniche negli Stati Uniti, il che suggerisce che circa 4,1 milioni di studenti delle scuole superiori e 1,2 milioni di studenti delle scuole medie hanno utilizzato sigarette elettroniche nel 2019. “


Il tema delle dipendenze e dei loro danni sono importanti. Spesso celano risvolti psicologici che è necessario affrontare.

Il dott. Giancarlo Stoccoro può aiutarti. Rivolgiti a lui con fiducia.

  • Milano in via Lamarmora 2/a (fermata Crocetta, linea gialla)
  • Crema (CR) in vicolo San Benedetto 2
  • Spino d’Adda (CR) in via Ponchielli 7

Tel. 0373 966 456
Cell. 338 655 33 28