La nuova normalità: come è cambiata la nostra vita e come possiamo reagire

Share Button

Sappiamo che adattarsi al cambiamento può essere una sfida. Sia che sia pianificato o non pianificato, graduale o improvviso, il cambiamento è inevitabile e fa parte dell’essere umano. Negli ultimi mesi, abbiamo sperimentato un cambiamento senza precedenti nel nostro stile di vita a causa di COVID-19. Pre-pandemia, che avrebbe pensato che la carta igienica o la farina potessero diventare preziose come l’oro! Siamo oggi di fronte ad una nuova normalità!

Che aspetto ha questa nuova normalità?

IL MODO IN CUI VIVIAMO È DIVERSO

  • Maschere e guanti sono all’ordine del giorno
  • Fare la fila ora è la norma … anche solo per salire in ascensore
  • Il trasporto pubblico sembra molto diverso, con le distanze sociali in atto e i pendolari che indossano maschere e guanti
  • Facciamo un sussulto quando sentiamo qualcuno tossire, starnutire o annusare. Siamo stati condizionati in questi mesi per essere ipervigilanti per questi sintomi
  • Le piccole cose che compongono la nostra comunità sono cambiate. Meno grigliate, meno sport di contatto etc.
  • Anche il più ampio panorama sportivo è cambiato. I campionati sportivi si sono stati messi in pausa: lo sport è stato particolarmente colpito dal coronavirus nell’anno delle Olimpiadi estive, che ora sono state rinviate al 2021.

IL MODO IN CUI LAVORIAMO O STUDIAMO È CAMBIATO

  • L’educazione come la conosciamo è cambiata . Le scuole e le università si sono trasferite online. Le università di tutto il mondo stanno subendo l’impatto dell’assenza di studenti internazionali. Le conferenze sono messe in pausa
  • Anche il lavoro è cambiato a causa del distanziamento sociale. Così molti di noi si sono trasferiti a lavorare da casa per ridurre al minimo i viaggi con i mezzi pubblici e riunirsi in gruppi in ufficio. Le riunioni con lo zoom sono persino diventate la nostra nuova normalità. Con l’allentamento delle restrizioni sembra che stiamo riuscendo a tornare con cautela a lavorare in ufficio a turni o abbracciare il lavoro da casa su una base più regolare.

IL MODO IN CUI SOCIALIZZIAMO È DIVERSO

Distanziamento sociale, distanziamento sociale, distanziamento sociale. Non dovrai più fare i bagagli in grandi folle quando tutti dovremo avere una bolla personale di oltre un metro. Abbiamo salutato (per ora) la partecipazione a concerti, spettacoli teatrali, film, festival, musei, ecc., Ma speriamo che possano tornare presto.

Genitori e nonni anziani, amiche incinte o neo-genitori, o quelli con condizioni di salute che li rendono più vulnerabili al coronavirus: siamo stati e stiamo lontani per tenerli al sicuro. In un momento in cui è più importante che mai rimanere in contatto, questo può essere particolarmente impegnativo per tutti.

Nessuna visita da parte dei propri cari da uno stato all’altro. Con le restrizioni di viaggio in atto e che difficilmente aumenteranno per il prossimo futuro (in particolare i viaggi internazionali), le famiglie e i loro cari vengono tenuti separati e devono accontentarsi dei recuperi online.

I saluti sociali si sono trasformati. Sono finiti i giorni in cui salutavamo amici e parenti allargati con strette di mano, abbracci e baci sulle guance. Gesti amichevoli come questi vengono ora frenati, per essere sostituiti da gomitate e scuotimenti del piede.

Molto altro è cambiato ma COSA FARE? COME RISPONDERE?

Ecco alcuni consigli:

  1. “Risolvi” la vecchia normalità: é molto umano perdere i vecchi “modi”, e come con qualsiasi cambiamento (nel migliore dei casi!), é facile sentire un senso di perdita. Una volta che ti sei concesso di soffrire, ci sarà più spazio per iniziare ad abbracciare la tua Nuova Normalità.
  2. Creati una nuova routine: avere una routine può aiutare a creare un senso di normalità durante il tempo del caos, quindi diventa creativo in modo da poter continuare in qualche modo a svolgere le attività che ami
  3. Scrivi la tua esperienza: scrivi della tua esperienza: siano i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, quello che hai fatto, qualsiasi cosa! – può essere davvero terapeutico e una grande cronaca a cui potrai guardare dopo che il COVID-19 sarà passato
  4. Crea e trova sacche di gioia: a volte la nuova normalità può essere impegnativa, quindi celebra tutto ciò che ti fa sorridere , grande o piccolo. Hai fatto una bella tazza di tè stamattina? Grande! Hai camminato oggi con il tuo cane? Eccezionale! Hai visto un meme divertente sui social media? Vai avanti e ridacchia!

 

Può darsi che tutto ciò non basti e che emergano situazioni di difficoltà (ne abbiamo scritto qui) che ti sembra di non poter gestire da solo. Spesso è davvero importante farsi aiutare da qualcuno, come il dott. Giancarlo Stoccoro, che ti potrà condurre alla risoluzione di tanti problemi e  ad attraversare indenne questo tempo così difficile: è possibile avere anche dei consulti online in modo che tu possa farti aiutare senza dover necessariamente uscire di casa.

Contatta con fiducia il dott. Giancarlo Stoccoro al numero 338 655 33 28 oppure qui: